CAMBRIDGE AUDIO ID100

L’interfaccia giusta e iPod e iPad entrano di diritto nella lista delle sorgenti di qualità da collegare, in via digitale, al nostro impianto audio.

 

Di “basette”, o meglio di dock station, che supportano iPod (con il suo quasi gemello iPhone) che ne sono ormai tante, mentre stanno arrivando un po’ meno numerose anche quelle per il più ingombrante iPad. Una delle poche che gestisce il piccolo e il grande player multimediale di Apple è la iD100 di Cambridge Audio, aziende inglese da molti anni attiva nell’audio tradizionale con una buona sezione di prodotti progettati per fare “da ponte” tra i classici amplificatori, diffusori e lettori CD e le nuove tecnologie dell’audio digitale portatile e fisso.

In questo senso la piccola iD100 è l’esempio perfetto, con la possibilità che ci regala per far entrare a pieno diritto iPod e iPad nelle sorgenti audio di maggior qualità: basata memorizzare sui player Apple file audio non compressi o con compressione senza perdita per avere un livello tecnico simile o uguale a quello del CD con il vantaggio di un ingombro notevolmente ridotto e della interfaccia touch intuitiva e completa che ormai tutti conosciamo e apprezziamo.

 

 

 

Una dock station compatta ma con una dotazione di uscite che ci permette di prelevare, volendo, anche il segnale in forma digitale dal player collegato, saltando in questo modo la conversione digitale/analogica di bordo per affidarla ad un convertitore esterno di maggiore qualità. Da questo ricaveremo il segnale analogico classico da affidare all’ingresso dell’amplificatore: in questo modo la musica e le playlist memorizzate su iPod/iPad sono a disposizione per l’ascolto non solo in mobilità ma anche nella comodità del salotto di casa.

 

 

TECNICA

Mentre il pannello frontale dell’iD100 è estremamente minimale come possibilità di interazione, offrendo solo il connettore standard per collegare iPod/iPad e il ricevitore infrarossi per il telecomando, il pannello posteriore è più versatile e flessibile.

Sono, infatti, ben cinque le connessioni che ci permettono di utilizzare non solo il segnale audio in uscita dal dispositivo collegato, ma anche quello video con un connettore dedicato con il supporto di un piccolo switch che ci fa scegliere il formato tra Component/S-Video e Composit. Per l’audio la scelta varia tra i più usuali coassiali e ottici, ai quali si aggiunge un più raro AES/EBU bilanciato più vicino agli standard dell’audio professionale.

 

 

 

A tutti si aggiunge la porta USB per il link al computer e quindi ad iTunes per la sincronizzazione dei contenuti con l’iPod/iPad collegato. Chiude l’elenco degli input il connettore per l’alimentazione via trasformatore a 12 V esterno.

L’iD100 è compatibile con: iPad,
iPhone 4, iPhone 3GS, iPhone 3G, iPod Touch (prima, seconda e terza generazione),
iPod Classic e iPod Nano (terza, quarta e quinta generazione). L’iD100 ha il telaio in metallo ed è disponibile in colorazione nero o silver. Dimensioni 46x108x128 mm per 0.5 kg di peso

 

 

 

ABBINAMENTI

La presenza di uscite solo in formato digitale è una caratteristica ben precisa dell’iD100 e questo da una parte ci obbliga all’acquisto di un convertitore digitale/analogico ulteriore (oppure possiamo utilizzare gli eventuali ingressi digitali sull’amplificatore), dall’altro questa situazione ci permette di gestore il segnale scavalcando la conversione digitale/analogica dell’iPod/iPad meno raffinata e precisa di un dispositivo dedicato.

La stessa Cambridge Audio ha in catalogo, ovviamente, la coppia di convertitori digitale/analogico DAC Magic 100 e il nuovo DAC Magic Plus, oltre ad amplificatori e sintoamplificatori con ingressi digitali.

 

 

 

 

Prezzo di listino: 280 euro

 

Distributore: www.hifiunited.it

Produttore: www.cambridgeaudio.com

 

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=2PAtI_oaHas&feature=player_embedded[/youtube]

 

da qui si scarica la scheda tecnica in inglese del Cambridge Audio iD100

da qui si scarica il manuale d’uso in italiano del Cambridge Audio iD100

da qui si scarica il listino prezzi di Cambridge Audio di febbraio 2012

da qui si può cercare un rivenditore Cambridge Audio

Leave a Reply