TEAC CR-H101

Teac CR-H101 dimostra come un prodotto piccolo nelle dimensioni e nel prezzo può diventare la base per un sistema audio moderno multimediale

 

teac cr-h101

 

Teac da tempo sta lavorando sulle dimensioni dei suoi prodotti, nel senso che una buona parte del suo catalogo è caratterizzato da misure che permettono di collocare questi prodotti un pò dappertutto in casa. Anzi molto di loro sono il partner ideale del computer, inteso come sorgente audio in HD, al quale offrono ingressi dedicati e una sezione di conversione all’altezza.

Nel caso di un utilizzo in scrivania il compatto CR-H101 conferma che prezzo e dimensioni entrambi compatti non sono un problema per funzionalità e caratteristiche tecniche di livello buono, e forse anche qualcosa di più di buono.

 

CONNESSIONI E FUNZIONI

Teac ha voluto integrare in questo CR-H101 diverse funzioni, in modo che il componente possa diventare facilmente un hub tra le diverse sorgenti audio che possiamo contare in una casa moderna e multimediale. A cominciare dal computer, come detto, al quale è riservato un ingresso USB in formato B (quello classico dal profilo quadrato) che accetta segnali PCM in alta risoluzione fino a 24bit/192kHz. A questa stessa porta USB, con i rispettivi cavi adattatori, possiamo collegare anche smartphone e tablet iOS e Android.

 

teac cr-h101

 

Alla stessa frequenza di campionamento di 24bit/192kHz sono portati (upsampling) tutti i segnali in ingresso del CR-H101, anche quelli che sono nativi ad una frequenza più bassa: l’operazione è attiva di default ma un tasto sul piccolo telecomando permette di disattivarla in modo che ognuno può verificare il risultato e decidere che cosa fare. La sezione di conversione è affidata al collaudato chip PCM1796 utilizzato sia da Teac che da tante altre aziende.

Oltre all’USB la zona della connessioni del Teac CR-H101 ci presenta anche l’ingresso RCA per una sorgente analogica, l’ottico per una seconda sorgente digitale, l’ingresso antenna per FM e per DAB. A queste cablate si aggiunge la connessione wireless per Bluetooth con codec aptX e AAC, quelli dedicato all’audio di qualità.

Connessione Bluetooth che aggiunge ulteriore versatilità al Teac CR-H101 e che ci permette di utilizzarlo anche con smartphone e tablet in modo particolare ma anche con tutti i dispositivi compatibili, che sono sempre di più….

 

teac crh10

 

A queste connessioni per possibili sorgenti esterne il Teac CR-H101 aggiunge anche le due sorgenti integrate nel suo piccolo telaio: il lettore di CD (compatibile con CD-R e RW con file MP3 e WMA) e l’ingresso per l’antenna che può essere la classica FM o quella per il DAB, ovvero la ricezione digitale delle stazioni radio. La versione con DAB del CR-H101 ha un sovrapprezzo di 100 euro rispetto alla versione base.

 

teac-crh101

 

La versatilità del CR-H101 si completa con l’uscita per la cuffia che troviamo sul pannello anteriore. La scheda tecnica parla di una potenza di 80+80 mW su un carico di 32 ohm, sufficienti per un buon ascolto anche a tarda sera utilizzando la cuffia senza disturbare il resto della famiglia.

 

teac crh101

il CR-H101 è disponibile con finitura Silver o Black

 

IL SISTEMA SI AMPLIA

A queste connessioni in ingresso se ne aggiunge una in uscita, quella dedicata ad un subwoofer attivo esterno. Una scelta che permette di far crescere l’impianto intorno al CR-H101 in base alle proprie esigenze e al proprio budget a disposizione. A seconda della installazione e dell’utilizzo potrebbe essere sufficiente utilizzare solo i diffusori a gamma intera, mentre per una gamma bassa più potente e profonda è necessario aggiungere il subwoofer attivo.

Un subwoofer con la sua sezione di potenza permette anche di non strizzare troppo l’amplificatore integrato nel CR-H101: 20+20 watt (in Classe D) sono sufficienti per un ascolto da scrivania o in una stanza piccola/media ma diventano un po’ un limite se la stanza è di grandi dimensioni o se vogliamo una elevata pressione sonora sopratutto in gamma bassa.

Nel catalogo Teac ci sono dei piccoli diffusori da abbinare al CR-H101, in modo particolare gli LS-101HR sono quelli più vicini per tipologia, dimensioni, caratteristiche e prezzo. Sistema a due vie in bass reflex, con condotto sul pannello posteriore; midwoofer da 70 mm con membrana in cellulosa e tweeter a cupola in Polyetherimide da 20 mm. Poco più di 2 litri di ingombro, così che possiamo collocarli a distanza ravvicinata dal CR-H101 magari proprio sulla scrivania o su un mobile.

scarica la scheda tecnica dei diffusori LS-101HR

 

teac crh10

 

Teac fornisce gratuitamente un proprio software per computer, compatibile per Windows e OS X: Teac HR Audio Player che permette di gestire meglio e più semplicemente i file audio da riprodurre. Grafica semplice per non appesantire il lavoro del computer, utilizzo diretto ma potente ed efficace.

scarica il manuale di Teac HR Audio Player

vai alla pagina download di Teac HR Audio Player

 

TECNICA

Anche se piccolo e poco costoso il Teac CR-H101 è un concentrato di tecnologie e componenti di pregio, quello che lo fanno diventate il partner per un sistema audio funzionale e multiformato. Come abbiamo visto riproduce musica da supporto fisici (i CD audio), da sorgenti analogiche ma anche e sopratutto da quelle digitali che possono essere il computer e le varie memorie che utilizziamo per conservare i nostri file audio; la presenza del ricevitore Bluetooth permette anche di riprodurre musica da tablet e smartphone.

Da macchina moderna il Teac CR-H101 permette di gestire e riprodurre file audio in PCM in HD fino a 24bit/192kHz sia per l’ingresso USB che per l’ottico, la sezione di conversione D/A è curata dal chip Burr-Brown PCM1796. Per l’interfaccia USB è stato utilizzato un processore NXP LPC1822 mentre per l’ingresso ottico il Burr-Brown PCM9211. Per la conversione da analogico a digitale, per quanto riguarda l’unico ingresso analogico del CR-H101, è stato utilizzato il circuito STMicroelectronics STM32F103. Il ricevitore Bluetooth, con possibilità di fare streaming wireless in qualità pari a quella del CD, usa il chip CS8645. La sezione di amplificazione conta un Texas Instruments TPA3118 che eroga 2×20 watt.

 

teac crh101

in basso a sinistra il chip Burr-Brown PCM1796, utilizzato per la conversione D/A

 

Prezzo di listino del Teac CR-H101: 499 euro

 

 

 

altre notizie sullo stesso argomento