IK MULTIMEDIA ILOUD MICRO MONITOR

IK Multimedia iLoud Micro Monitor: un piccolo diffusore attivo che dimostra, nonostante un prezzo piccolo piccolo, l'anima da strumento professionale

IK Multimedia iLoud Micro Monitor: un piccolo diffusore attivo che dimostra, nonostante un prezzo piccolo piccolo, l’anima da strumento professionale.

 

IK Multimedia iLoud Micro Monitor

 

Il compattissimo iLoud Micro Monitor arriva da IK Multimedia, una delle realtà italiane migliori nell’ambito dell’audio professionale che ha raccolto il successo in tutto il mondo grazie alle sue app e agli strumenti dedicati all’audio da studio di registrazione.

Qualche tempo fa la presentazione dell’iLoud, diffusore attivo da collegare direttamente ad una tastiera, chitarra o qualsiasi altro strumento elettrico e mixer per avere a portata di mano e a basso costo un vero e proprio studio di registrazione portatile ma dalle prestazioni elevate.

Il suo successore è il nuovo IK Multimedia iLoud Micro Monitor che già dalla sigla lascia intendere la sua natura di speaker di controllo di dimensioni compatte. É piccolo infatti, talmente piccolo che puoi infilare una coppia di questi diffusori in una borsa e trasportali facilmente per avere sempre un piccolo studio di registrazione a portata di mano. L’impronta a terra (lo spazio che ruba sul piano di appoggio) è pari a solo 90×135 mm (180 mm l’altezza) e una coppia di questi speaker supera di poco il peso di 1.5 kg grazie all’uso di materiale plastico leggero ma molto resistente. In pratica li possiamo usare dappertutto!

IK Multimedia iLoud Micro Monitor

 

 

Nonostante le dimensioni così compatte a bordo della coppia di IK Multimedia iLoud Micro Monitor non manca nulla, anzi molte delle caratteristiche tecniche sono allineate a prodotti di livello e prezzo ben maggiore. Sul pannello frontale i due altoparlanti: il tweeter in seta da 19 mm e il midwoofer in materiale composito da 75 mm ben protetti da una fitta griglia metallica che evita possibili danni alle membrane. Il tweeter è inserito in una guida d’onda che ha l’obiettivo di ampliare l’emissione dell’altoparlante in senso orizzontale. In basso il LED che segnale l’accensione  e la porta reflex a sezione ellittica.

 

IK Multimedia iLoud Micro Monitor

 

Pannello posteriore, quello che in diffusore attivo è sempre ben più affollato rispetto ad uno passivo. Dall’alto: tasto per l’attivazione del Bluetooth; volume generale; il blocco con i tre comandi per l’equalizzazione in funzione dell’ambiente; gli ingressi da 3.5 mm e in formato RCA; l’uscita per collegare il diffusore slave; l’ingresso per l’alimentazione e relativo pulsante di accensione.

 

 

IK Multimedia iLoud Micro Monitor

 

Quello che si nota di meno è la particolare base di cui è dotato il IK Multimedia iLoud Micro Monitor: oltre che essere isolante tra il diffusore e il piano di appoggio permette anche un certo grado di angolazione del diffusore stesso così da ottimizzare la sua emissione in base alla installazione.

 

IK Multimedia iLoud Micro Monitor

 

 

Sotto il pannello inferiore, inoltre, è presente un foro filettato a standard UNC 3/8”-16 che possiamo utilizzare per fissare il diffusore a stand da microfono per installazioni lontane dalla scrivania o piano di appoggio.

 

IK Multimedia iLoud Micro Monitor

 

Sezione di potenza che realizza una bi-amplificazione di ogni diffusore, in pratica ogni altoparlante ha un proprio amplificatore dedicato: da 7 watt per il tweeter e da 18 watt per il midwoofer. Numeri che possono sembrare piccoli ma che permettono alla coppia di IK Multimedia iLoud Micro Monitor di raggiungere una pressione sonora di ben 107 decibel in ascolto ravvicinato.

 

IK Multimedia iLoud Micro Monitor

 

Il DSP (digital signal processor) che controlla la sezione elettronica è tarato in modo da raggiungere una estensione in gamma bassa che non ti aspetti da un diffusore di dimensioni così compatte: 55 Hz a -3 dB e 45 Hz a -10 dB. Da sottolineare anche la presenza dell’equalizzatore su tre posizioni da utilizzare a seconda della collocazione del diffusore così da compensare la risposta in frequenza: posizione high shelf (0 dB o -3 dB @ 3 kHz); low shelf (0 dB o -3 dB @ 300 Hz); desktop (-8 dB @ 300 Hz).

 

IK Multimedia iLoud Micro Monitor

 

Lo stesso DSP provvede anche al taglio elettronico (a 3500 Hz) tra tweeter e midwoofer, oltre al loro allineamento temporale che aiuta la percezione dei due speaker come uno solo, senza quell’effetto di “scollamento” tra la gamma alta e bassa che affligge alcuni diffusori.

Il campo di utilizzo di IK Multimedia iLoud Micro Monitor è, come suggerisce il produttore, quello dei piccoli studi di registrazione, delle sale prova di tastieristi e chitarristi che possono monitorare il loro strumento e verificare e modificare con le tante app e i software della stessa IK Multimedia il suono ottenuto.

 

un video di presentazione di IK Multimedia iLoud Micro Monitor

 

In realtà proprio nulla vieta di utilizzare i compatti iLoud Micro Monitor per l’audio del proprio computer ma anche del tablet, smartphone e TV: i due ingressi mini-jack e RCA ma sopratutto il ricevitore Bluetooth lasciano ampio margine per tutti gli abbinamenti che vogliamo realizzare.

 

IK Multimedia iLoud Micro Monitor

 

 

 

 

 

 

altre notizie sullo stesso argomento