CABASSE ARCHIPEL

L’audio di qualità con impatto visivo pari a zero o quasi: è la linea di altoparlanti Archipel che Cabasse dedica alle installazioni in-wall, quelle che ottimizzano gli ingombri senza togliere nulla alla buona musica.

Casa nuova, ristrutturazione, realizzazione di nuovi muri. È il momento buono di togliere dalla stanza i classici diffusori dalla pianta squadrata che tolgono spazio all’ambiente e spesso sono mal sopportati da tutta la famiglia.

É il momento questo di prevedere una soluzione di diffusori in-wall (a parete o a soffitto), come la serie di Archipel di Cabasse. Una piccola linea che pesca direttamente nel catalogo del produttore francese, che utilizza lo stesso know-how e le stesse tecnologie che sono alla base dei suoi diffusori tradizionali.

 

Che poi così tanto tradizionali i prodotti Cabasse non lo sono di certo, così attenti a proporre design personalizzati e soluzioni tecnologiche sempre poco banali: in questo senso un esempio diretto sono le “palle” della serie iO2. E proprio da questa, più specificatamente dagli altoparlanti utilizzati in questi modelli, che derivano un paio di soluzioni di questa serie Archipel.

 

 

TECNICA

Due le dimensioni di questi altoparlanti da 13 e 17 cm di diametro, come è indicato dalle loro sigle, ai quali va aggiunto un minimo spazio ulteriore per la cornice. Sono diffusori da installazione in-wall, da incassare a muro o a soffitto così in vista rimane solo la cornice che di partenza è bianca ma può essere colorata come il resto della parete, per ridurre ulteriormente l’impatto visivo in ambiente.

Coppia entry level 13 ICP e 17 ICP, con woofer con membrana in P2C e tweeter a cupola morbida da 25 mm. Proprio il tweeter è fissato su uno snodo pivottante, per cui può essere angolato così da realizzare una zona d’ascolto ideale anche in caso di installazioni molto fuori asse. Gli altoparlanti dei due ICP derivano direttamente dalle serie Jersey e Antigua di Cabasse.

 

 

Si sale di livello con i due 13 ICD e 17 ICD, simili nella struttura e nelle dimensioni ai due ICP, con la differenza dei materiali utilizzati per gli altoparlanti: Duocell per la membrana del woofer e Kaladex per la cupola semi rigida del tweeter. Anche in questo il tweeter è regolabile come angolazione. Gli ICD derivano da quanto Cabasse utilizza, come materiali e tecnologia, nella serie iO2.

C’è un ulteriore modello nella linea Archipel e la sua sigla 17 ICPS lascia chiaramente intuire la sua stretta parentela con il 17 ICP. Da questo, infatti riprende non solo la struttura, ma anche stessa soluzione per quanto riguarda la tecnologia della membana del woofer e del tweeter.

 

 

La grande differenza è nella presenza nel 17 ICPS di due tweeter invece di uno. Sono divergenti tra loro di 45 gradi e a che in questo caso la struttura che li sostiene è regolabile come angolazione. Il motivo di un prodotto del genere è dato dalla possibilità di utilizzare un solo altoparlante per un segnale stereo.

Una soluzione pensata in prima battuta per gli esercizi commerciali e per le grandi strutture, dove è difficile dedicare due altoparlanti ad un solo o ad un piccolo gruppo di ascoltatori. In questo modo da un unico altoparlante viene riprodotto un segnale stereo che riesce a ricostruire un messaggio sonoro ampio e voluminoso, simile ad un classico due canali separato. Magari anche in casa può far comodo una soluzione simile e comunque Cabasse l’ha pensata.

 

 

ABBINAMENTI

Gli Archipel sono diffusori di qualità, anche se la struttura in-wall potrebbe indurre a pensare si tratti di soluzioni minori, da sonorizzazione di fondo senza troppe raffinatezze. Per questo motivo più si alza il livello della sorgente e dell’amplificazione collegate più si ottiene da loro. In prima battuta potrebbero costituire un sistema home theatre a scomparsa, con cinque di questi collocati nei posti giusti per sentirci avvolti da suono, pur con ingombri praticamente nulli, così come è quasi azzerata la loro presenza visiva in ambiente. Nulla esclude di utilizzarne una coppia per un sistema audio stereo.

Nella confezione di vendita troviamo la doppia soluzione per la griglia di protezione, di forma quadrata o circolare, così da utilizzare quella più vicina alle proprie esigenze e gusti. Queste stesse griglie (come detto pitturabili) sono dotate di piccolo magneti per un fissaggio veloce e pratico. In opzione il kit per installazioni con soffitti o pareti in cartongesso

 

 

PREZZI DI LISTINO:

13 ICP: 239 euro la coppia

17 ICP: 271 euro la coppia

13 ICD: 369 euro la coppia

17 ICD: 453 euro la coppia

17 ICPS: 271 euro cadauno

 

 

il distributore italiano di Cabasse:  www.definizioneaudio.it
l’e-shop autorizzato: www.magicsound.it
il produttore Cabasse: www.cabasse.com
 
Leave a Reply