BOSE SOLO TV

Il massimo della semplicità per il Bose Solo TV: un cavo, un telecomando, nessuna regolazione per cominciare ad utilizzarlo e l’audio del televisore assume in un attimo un’altra dimensione.

I tecnici Bose sono partiti da un elemento, ovvero che nella maggior parte dei casi l’audio del televisore è di bassa, se non bassissima, qualità soprattutto con i TV flat che non offrono un adeguato spazio per far funzionare al meglio gli altoparlanti integrati.

E così alla fine ci ritroviamo un televisore di buona qualità, sempre più spesso in Full HD, ma con un audio assolutamente non allineato alle immagini che riproduce: uno spettacolo a metà!

La soluzione più logica in questo caso è quella di acquistare un sistema magari multicanale, come anche Bose stessa offre nella sua sezione dedicata. A volte, però, un budget ridotto, la mancanza di spazio o anche semplicemente la voglia di non stare a “smanettare” troppo con un sistema che ci chiede un minimo di attenzione per regalarci le sue massime prestazioni ci impediscono di farlo.

Voglia di semplicità, quindi, e Bose risponde con il suo Solo TV. Una soundbar che fa una cosa sola ma la fa bene e, soprattutto, la fa in modo molto semplice e che alla fine non ci chiede un investimento in denaro nemmeno troppo elevato.

 

in un breve video tutta la semplicità di utilizzo del Bose Solo TV

 

Una soundbar da collocare sotto il televisore e a questo va collegato con un solo cavo che, per continuare a semplificare ancora le cose, è già fornito nell’imballo del Solo TV. Anzi, Bose ce ne fornisce tre, da utilizzare in base all’uscita del nostro televisore: un digitale ottico, un digitale coassiale e un cavo stereo analogico. Se avete a disposizione una delle prime due uscite tanto meglio, altrimenti anche la soluzione analogica ancora va bene.

 

le tre possibili connessioni tra Tv e Bose Solo TV

 

 

a sinistra i tre ingressi per il televisore (uno analogico e due digitali), service e data sono ingressi di servizio, a destra l’alimentazione

 

Dietro la griglia anteriore del Solo TV si intuisce il profilo dei quattro altoparlanti a gamma intera pilotati da una sezione di potenza, integrata nel box, con tanto di equalizzazione digitale. Un po’ quello che Bose fa da sempre con i suoi tanto famosi “cubetti”: piccoli altoparlanti che vengono amplificati in modo da farli sembrare “più grandi”, con un suono ben più corposo se confrontato alle loro piccole dimensioni che, nel caso dei Solo TV, sono di circa 50 mm di diametro

.

due dei quattro altoparlanti integrati nel Solo TV

 

La raccomandazione è quella di non addossare il Solo TV alla parete di fondo: sul retro del prodotto ci sono i due condotti reflex che, notoriamente, non amano stare a distanza troppo ravvicinata dai muri pena una gamma bassa troppo evidente e che andrebbe a togliere qualità al resto delle frequenze.

 

uno dei due condotti reflex sul retro del Solo TV: meglio non accostarli troppo alla parete

 

Il Solo TV va collocato di preferenza subito sotto il nostro televisore così da mimetizzarsi come se fosse un naturale supporto. Da evidenziare che Bose dichiara che è stato progettato per televisori con peso massimo di 18 kg, con larghezza massima della base di 508 mm e profondità massima di 260 mm.

Questo vuol dire che per televisori con misure maggiori di queste si dovrà cercare una collocazione del Solo TV diversa da quella naturale, ma ancora possibile.

 

 

 

I NUMERI

Dimensioni

altezza: 7 cm

larghezza: 52.5 cm

profondità: 30.9 cm

peso: 4.6 kg

 

Ingressi

audio analogico ottico

audio analogico coassiale

audio analogico RCA

 

Prezzo di listino: 399 euro

 

la presentazione del Bose Solo TV

 

LINK E DOWNLOAD

Il sito Bose

l’e-shop Bose

i Bose Excellence Centers

i rivenditori Bose

il manuale del Bose Solo TV

Bose su Facebook

Bose su YouTube

 

 

 

 

 

altre notizie sullo stesso argomento
One Response
Leave a Reply