SONOS PLAYBAR

Sonos Playbar, come mettere d’accordo musica e immagini con una soundbar che ci fa ascoltare il televisore come non mai e allo stesso tempo diventa l’hub ideale del nostro impianto audio wireless.

sonos_playbar_01

 

Sonos sull’audio wireless ha progettato e costruito il proprio successo, con prodotti semplici da utilizzare ma con prestazioni e caratteristiche che ci permettono di creare in casa un sistema multiroom senza impazzire con set-up e configurazioni impossibili.

É wireless anche il nuovo arrivato Playbar, dal nome che richiama immediatamente la sua destinazione d’uso come soundbar ovvero quei prodotti da mettere sotto il televisore così da migliorare in maniera netta ed evidente la qualità audio quasi sempre scadente dei superflat.

 

sonos_playbar_02

 

In realtà il Playbar fa molto di più oltre alla sua funzione principale: può diventare l’hub di un impianto audio ad alte prestazioni e che, manco a dirlo, fa a meno dei fastidiosi cavi per farci ascoltare musica in casa. Telaio in alluminio, con la griglia di copertura degli altoparlanti in tessuto, le dimensioni ci permettono di collocare facilmente il Playbar sotto o sopra il televisore (axlxp: 85x900x140 mm) o utilizzando il kit di fissaggio a parete optional.

 

sonos_playbar_03

 

Al televisore si collega unicamente con cavo digitale ottico Toslink (fornito con Playbar), per cui è bene accertarsi che il proprio abbia una uscita del genere; in alternativa lo si può collegare ad una uscita di questo tipo spesso presente nei decoder Sky più recenti e con essi anche alcuni digitali terrestri. Nella fase di setup di Playbar sarà possibile disattivare l’audio del televisore per utilizzare sempre e solo la soundbar per l’ascolto.

 

sonos_playbar_04

In questo telaio così compatto sono contenuti nove amplificatori che vanno ad alimentare altrettanti altoparlanti: tre tweeter da 25 mm e sei midwoofer da 90 mm configurati in tre canali (i due anteriori e il centrale, ognuno con un tweeter e due midwoofer). Il DSP integrato provvede a ricreare un fronte sonoro molto ampio, come se ci trovassimo di fronte a diffusori molto più grandi del Playbar.

 

sonos_playbar_05

 

Il volume può essere regolato sia dai testi meccanici collocati su un lato del Playbar oppure, molto più comodamente, da un qualsiasi telecomando di quelli programmabili o con una delle app gratuite Sonos Controller per iPhone (Sonos Controller per iPhone è stato ottimizzato per supportare lo schermo più ampio dell’iPhone5), iPad, Android, Mac o PC.

Sonos System Software 4.0, che contiene miglioramenti che consentono di riprodurre più velocemente e più facilmente tutta la musica del mondo. I Preferiti Sonos permettono di accedere con un solo tocco alla propria musica preferita, da qualsiasi sorgente Sonos (libreria musicale, servizi in streaming e stazioni radio), direttamente dal menu Musica. Sonos Controller per Android integra un nuovo widget che consente di controllare Sonos direttamente dalla schermata principale di Android.

 

sonos_playbar_11

Grazie ai sensori integrati, la Playbar regola automaticamente l’equalizzazione del suono e l’orientamento dei canali, per cui può essere disposta indifferentemente in orizzontale sul supporto della TV o in verticale installata a parete sopra o sotto la TV.

 

Un video di presentazione di Sonos Playbar

 

FACCIAMO CRESCERE L’IMPIANTO

Un impianto audio con Playbar si presta facilmente ad essere espanso, ampliato anche in un step successivi in base alle proprie esigenze future e di budget. Il primo upgrade, quello che ci permette da subito un salto di qualità per l’audio riprodotto, è quello dell’aggiunta di un subwoofer per espandere e potenziare la gamma bassa.

 

La gamma bassa secondo Sonos

 

Chiaramente Sonos ha in catalogo un prodotto del genere, arrivato anche in tempi recenti: si tratta del modello dal nome semplice e diretto di SUB. Una sorta di “zero” dal corpo in resina ad alta resistenza, dove i due altoparlanti sono collocati in modo da avere le facce contrapposte che emettono all’interno del “buco” centrale. Amplificazione integrata in Classe D e risposta in frequenza che parte da 25 Hz.

 

sonos_playbar_07

 

Anche il SUB è wireless e si può utilizzare in rete anche grazie alle app per Mac, PC, iOs e Android, Oltre al Playbar è abbinabile a tutti gli altri prodotti Sonos. Ad una Playbar si può aggiungere, oltre al Sub, anche una coppia di diffusori wireless Play:3 da utilizzare come canali posteriori per l’home theatre a 5.1 canali più tradizionale.

 

Il wireless system secondo Sonos

 

Prezzo di listino: 699 euro

 

LINK E DOWNLOAD

In Italia Sonos è distribuito da:

Nital

Nital su Facebook

Nital su YouTube

Nital su Pinterest

Nital su Google+

 

Il sito di Sonos

Sonos su Youtube

Sonos su Facebook

Sonos su Instagram

Il blog di Sonos

Sonos su Google+

Sonos su Pinterest

 

Una sezione FAQ in italiano su Sonos Playbar

La guida rapida in PDF (anche in italiano) di Sonos Playbar

Istruzioni in italiano per l’installazione di Sonos Playbar

Il PDF del manuale in italiano di Sonos Playbar

 

Abbiamo parlato anche di:

Sonos Sub

Sonos Play:3

 

 

 

 

 

 

altre notizie sullo stesso argomento
Leave a Reply