CUFFIE: GUIDA ALLA SCELTA

Le cuffie, come sono fatte, come e quando utilizzarle, scegliere il modello più adatto alle nostre esigenze. Una guida realizzata da Marco Perani di Audiochic con il supporto della sua esperienza di 20 anni nell’audio a 360 gradi.

guide-cuffie_08

 

Il successo mondiale di iPod e iPhone qualche tempo fa e la successiva affermazione della musica portatile hanno realizzato la base per il rilancio della cuffia, un prodotto che sembrava ormai dimenticato dal grande pubblico, relegato a prodotto di nicchia, acquistato solo da chi a casa ha problemi di buon vicinato e/o di convivenza famigliare con la propria musica.

Piccoli auricolari, grandi cuffie colorate, modelli economici ma anche di prezzo e prestazioni elevati: il mercato non è stato mai così abbondante, vario e ricco di soluzioni diverse che ben si adattano ad esigenze di diverso tipo e diverso budget.

A fare il punto sulla tecnica delle cuffie arriva Marco Perani, l’ideatore e il gestore di Audiochic. É lo stesso Marco che prova a dare una motivazione della sua struttura: “Audiochic vuole essere il punto di incontro tra tecnologia e gusto per la progettazione e realizzazione dell’impianto audio, video, home theater o multiroom”. Questa di seguito la sua guida sulle cuffie, con le diverse tecnologie più utilizzate e la spiegazione sempre semplice e chiara della struttura di una cuffia.

 

guide-cuffie_02

 

La vista in sezione di una cuffia, in questo caso la Denon AH-D7100

 

 

LA GUIDA DI MARCO PERANI

Tramite questo articolo vogliamo cercare di dare una mano a chi si sta affacciando alla ricerca del giusto paio di cuffie. Le varie tipologie possono essere raggruppate in tante famiglie: a seconda della tecnologia costruttiva dei trasduttori (elementi che convertono l’energia elettrica in energia acustica), a secondo della forma, a seconda del “carico acustico” ed infine a seconda dell’utilizzo.

Diciamo innanzi tutto che non esiste una tecnologia, uno specifico prodotto in grado di garantire esclusivamente solo vantaggi: in base alle singole e esigenze ci si può orientare su un modello piuttosto che un altro.

 

TECNOLOGIA COSTRUTTIVA

La prima importante suddivisione la possiamo fare cercando di raggruppare le cuffie per tecnologia costruttiva dei trasduttori. Possono essere:

elettrostatiche

elettromagnetiche

dinamiche

Le ELETTROSTATICHE sfruttano il principio di attrazione/repulsione elettrostatico per muovere le membrane. Il vantaggio principale è l’elevatissima qualità di riproduzione, apprezzata dagli appassionati sopratutto di musica acustica. Lo svantaggio sta nel costo elevato, nella bassa sensibilità e nel dovere utilizzare elettroniche esterne al sistema per pilotare ad alto voltaggio le membrane elettrostatiche.

 

guide-cuffie_01

 

La cuffia elettrostatica per eccellenza: Stax

 

Il secondo tipo, le ELETTROMAGNETICHE, hanno le membrane sulle quali è fissato il magnete, mentre le bobine nelle quali scorre la corrente del segnale elettrico è parte della struttura fissa della cuffia. I vantaggi stanno nella buona qualità e nell’elevata pressione acustica. Lo svantaggio nel costo e nel difficile contenimento della distorsione. Per ottimizzare la risposta, alcune aziende producono cuffie con 2 o 3 trasduttori diversi per padiglione, per cui più “vie”, ognuna ottimizzata per un certo range di frequenze.

Il terza tipologia sono le cuffie DINAMICHE. Funzionano praticamente come un diffusore acustico: sulla membrana è saldamente incollata la bobina, mentre il gruppo magnetico è fisso sulla cuffia. Sono le maggiormente diffuse. Il vantaggio è che si possono ottenere cuffie con un buona qualità a costi ragionevoli. Lo svantaggio è che è difficile raggiungere un elevato livello qualitativo.

 

guide-cuffie_05

 

La vista in trasparenza della Focal Spirit One

 

FORMA

la tecnologia attuale è in grado di realizzare cuffie

circum-aurali

sovra-aurali

auricolari

in-ear

Le cuffie CIRCUM AURALI ricoprono interamente l’orecchio. Hanno il vantaggio di non affaticare l’ascolto ma potrebbero essere pesanti sulla testa o in estate con il caldo, essere un po’ fastidiose. Le SOVRA-AURALI ricoprono ed eseguono pressione sull’orecchio. Possono essere un buon compromesso per svariati usi. L’utilizzo prolungato può essere fastidioso per via della pressione meccanica. Le cuffie AURICOLARI si caratterizzano per le dimensioni compatte e per il rapporto qualità/prezzo/comfort.

Qualitativamente per via delle piccole dimensioni non raggiungono livelli qualitativi hi-end. Le cuffie IN-EAR hanno la particolarità di avere il trasduttore che si inserisce all’interno del condotto auricolare e per funzionare correttamente devono creare un isolamento totale dall’esterno. Offrono livelli di performance elevatissimi (anche se di piccole dimensioni, in quanto lavorano a pochissima distanza dal timpano): lo svantaggio maggiore può essere il comfort e l’isolamento … innaturale (sotto certi aspetti) dal mondo esterno.

 

guide-cuffie_09

 

Il profilo inconfondibile di una cuffia InEar

 

 

CARICO ACUSTICO

Le cuffie si possono anche catalogare in

aperte

semi aperte

chiuse

Le cuffia APERTE hanno la membrana che oltre a creare pressione acustica (= suono) all’interno, la crea anche all’esterno, non isolando il mondo dell’ascoltatore da quello dei vicini. Questa tipologia ha lo svantaggio di non non scendere molto in gamma bassa, di non isolare dai rumori esterni ma offre una notevole spazialità della scena acustica.

Le cuffie CHIUSE isolano più o meno totalmente dall’esterno e scendono molto in gamma bassa: perdono in spazialità e comfort rispetto alle aperte. Le SEMI-APERTE cercano di unire i vantaggi delle aperte e delle chiuse: rappresentano un compromesso tra le due.

 

UTILIZZO

Le categorie specifiche di utilizzo potrebbero essere:

professionale

hi-end

dj

domestico

gaming

office

portatile

L’utilizzo PROFESSIONALE (recording/broadcast) generalmente richiede un totale isolamento dai rumori (sia in entrata che in uscita dalla cuffia) un ottimo comfort, ottima qualità. L’uso HI-END è focalizzato sulla resa qualitativa, prioritaria su qualsiasi altro parametro. La cuffia DJ deve essere in grado di generare alta pressione acustica, ottima estensione della gamma bassa e robustezza.

 

guide-cuffie_06

Pioneer ha in catalogo una linea di cuffie specifiche per l’uso DJ

 

L’uso normale DOMESTICO è in grado di avere una buona versatilità sia per i contenuti audio che audio/video e soddisfa un’ampia gamma di prezzo/prestazioni. Le cuffia GAMING solitamente sono dotate anche di microfono: devono avere un buon livello qualitativo ed alcune di loro sono dotate di connettore USB.

 

guide-cuffie_07

 

Forma e tecnologia specifiche per le cuffie per uso Gaming

 

L’uso OFFICE come generalmente avviene per il gaming, richiede l’uso del microfono. La forma è discreta e la qualità non prioritaria. La cuffia PORTATILE è generalmente “minimal” dove la portabilità è al primo posto. Alcune di queste integrano un piccolo microfono o comandi per gestire alcune funzioni degli smartphone.

 

guide-cuffie_03

 

MY HEADPHONES…REV 2013

Un vero e proprio evento social il “My Headphones…rev 2013”, un incontro virtuale dove ognuno può presentare e pubblicare le foto del proprio rapporto con la cuffia.

 

Marco Perani ci racconta di questo evento:

Per realizzare questa idea, abbiamo organizzato un evento fotografico in Google Plus, aperto a tutti, dove potete pubblicare foto sul tema“my headphones… rev.2013″.  L’album dell’evento sarà visibile su Google Plus  su questa pagina.

Per rendere la partecipazione più coinvolgente, l’autore della foto che otterrà più “PLUSSES” al termine dell’evento, riceverà come omaggio da Audiochic una cuffia GRADO SR60i !

 

 

AUDIOCHIC

1993, nasce Audiochic: un negozio di hifi che si distingue per un approccio globale al tema della musica riprodotta: non solo hi-fi classico, ma anche professionale, installazioni domotiche e multiroom. L’audio in tutti i suoi aspetti quindi. In questo senso è significativo che Marco e il suo staff hanno selezionato nel corso di questi anni prodotti che potessero rispondere al meglio alle proprie esigenze e quelle dei loro clienti.

Un esempio per tutti è la distribuzione esclusiva in Italia dei prodotti di Aavara, per la distribuzione in rete di contenuti via HDMI, la installazione dei prodotti Ad Notam che permette di nascondere TV o monitor dietro uno specchio, le soluzioni X-Media per la distribuzione in ambiente di contenuti multimediali.

Un centro polifunzionale, con elevata professionalità e competenze. La presentazione istituzionale diAudiochic:

Audiochic vuole essere il punto di incontro tra tecnologia e gusto per la progettazione e realizzazione dell’impianto audio, video, home theater o multiroom.

In svariati anni di lavoro nel settore audio/video abbiamo acquisito una conoscenza profonda sia tecnologica che psicologica al fine di identificare le soluzioni più congeniali, personalizzate per ogni cliente.

Crediamo nel valore della Qualità globale dei prodotti e servizi proposti in quanto fortemente convinti che un buon impianto audio, un buon sistema home theater possano migliorare la qualità della vita.

Tutte le soluzioni proposte da Audiochic non scendono a compromessi con la qualità di riproduzione: questo è insito nella nostra cultura.

Per rispettare questo modo di lavorare e concepire l’intrattenimento la nostra attenzione nella progettazione e scelta dei componenti è rivolta alle tecnologie più rispettose dell’uomo e dell’ambiente

 

LINK

Il sito di Audiochic

Audiochic su Facebook

Audiochic su Google+

Audiochic su YouTube

L’e-shop di Audiochic

Le offerte dell’usato di Audiochic

 

 

 

 

 

 

One Response
Leave a Reply