INDIANA LINE ZERO

Indiana Line Zero, un piccolo diffusore dal quale partire per realizzare impianti completi di diverso tipo e diversi usi.

 

indiana line zero

 

Piccolo e dal costo non impegnativo: l’Indiana Line Zero è il livello di base sul quale progettare un sistema audio low-cost ma di buone soddisfazioni, con attenzione più ai risultati finali che non ad elementi tecnici mirabolanti.

I progettisti di Indiana Line hanno scelto per lo Zero una finitura laccata, disponibile in bianco o in nero. L’altro elemento di caratterizzazione estetica è la griglia di protezione degli altoparlanti (in metallo microforato) che sulla parte alta riporta un bordo che simula il profilo del woofer che, invece, è collocato sulla parte bassa del pannello anteriore. Un piccolo gancio in dotazione permette di rimuovere la griglia a lasciare gli altoparlanti in vista.

 

indiana line zero

finitura laccata disponibile in versione bianca o nera

 

 

Il woofer in questione è un componente da 100 mm di diametro, con cono in polipropilene rinforzato con mica; il tweeter ha la cupola da 26 mm in seta trattata. Sul pannello posteriore il piccolo condotto reflex.

 

indiana line zero

 il pannello frontale senza la griglia di protezione con i due altoparlanti in vista

 

 

Nell’imballo della coppia di Zero troviamo accessori che lasciano libertà d installare il diffusore in almeno un paio di situazioni diverse. Da quella più classica, con il diffusore collocato su un ripiano: in questo caso ci sono di aiuto i piedini in gomma adesivi che possiamo incollare alla base del diffusore per evitare di danneggiare la superficie laccata. L’altra possibilità è quella di una installazione a parete. Sul pannello inferiore troviamo un foro con filettatura al quale agganciare una staffa ad L in dotazione e grazie a questa bloccare il diffusore a parete.

 

indiana line zero

a sinistra lo schema con i quattro piedini in gomma per l’installazione su ripiano, a destra la staffa ad L per l’installazione a parete

 

Diverse modalità di installazione che, di fatto, riflettono le diverse possibilità di utilizzo dello Zero. Oltre che come diffusore per un sistema low-cost, può essere utilizzato come canale surround in un impianto home theatre (e qui l’installazione a parete può far comodo in molti casi), come partner per la musica dal computer.

 

Facciamo crescere l’impianto

In tutte queste (e altre!) situazioni allo Zero possiamo affiancare un suwboofer attivo per espandere e rinforzare la gamma bassa. La stessa Indiana Line ha in catalogo prodotti del genere, così da restare allineati per prestazioni, prezzo e stile.

Sufficientemente compatto per poter stare sulla scrivania, magari per fare da supporto all’audio del nostro computer. In questa situazione il suo partner perfetto sembra essere un altro piccoletto come il Monitor Audio A100, amplificatore integrato che per fascia di mercato, design e facilità di utilizzo può fare da spalla ideale allo Zero di Indiana Line. Un sistema che, escluso il computer, fa segnare un prezzo di listino abbondantemente sotto i 1000 euro.

Se, invece, il budget a disposizione ci permette di superare (anche se di pochissimo) questo limite possiamo prendere il considerazione come partner il Cambridge Audio Minx Xi che ha dalla sua una gestione più completa di segnali audio e sorgenti.

In realtà anche la stessa Indiana Line ha in catalogo alcune elettroniche che possono diventare il supporto di Zero ma in questi casi le loro dimensioni sono quelle standard. Se, comunque, lo spazio non è un problema possiamo scegliere tra due amplificatori Indiana Line: Puro 500 o in alternativa il Puro 800, entrambi con ingressi analogici compreso anche uno per giradischi, con l’800 che aggiunge anche un ingresso digitale per la musica dal computer; 2×50 watt il primo, 2×80 watt il secondo. Un solo lettore CD da abbinare, il Puro CDP con uscite audio analogiche e digitali.

 

 

indiana line zero

dall’alto: Puro 500, Puro 800 e Puro CDP

 

 

Ascolto

Nella sua collocazione ideale, in un piccolo impianto a due canali, l’Indiana Line Zero riesce a dare le sue prestazioni migliori: riproduzione precisa, accurata, ben bilanciata e coinvolgente. Con un woofer così piccolo non possiamo certo aspettarci bassi da terremoto, ma per la maggior parte dei casi sarà sufficiente: chi ha voglia di emozioni e pressioni sonore forti deve, per forza di cose, rivolgersi a diffusori di dimensioni e costo ben superiori a quelli dell’Indiana Line Zero. Nell’uso come canale surround in un sistema home theatre il suo carattere raffinato non viene messo in evidenza, per cui questa sembra essere una possibilità di utilizzo sicuramente possibile ma non determinante.

 

Scheda tecnica

Due vie, bass reflex

Woofer: 100 mm

Tweeter: 26 mm

Potenza: 20-60 watt

Sensibilità: 89 dB

Crossover: 3500 Hz

Risposta in frequenza: 60-20.000 Hz

Dimensioni: 120x200x120 mm

Peso: 1,8 kg

[box border=”full”]Prezzo di listino la coppia: 219,60 euro[/box]

 

LINK E DOWNLOAD

Il sito di Indiana Line

I rivenditori Indiana Line

Il listino prezzi di Indiana Line

 

Leggi la brochure di Indiana Line Zero

Leggi il manuale di Indiana Line Zero

 

 

Hai altre informazioni da chiedere su questo prodotto, sul produttore o il distributore? Contatta la redazione, ti risponderemo velocemente

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Prodotto per cui richiedi info (richiesto)

Il tuo messaggio

 

 

 

altre notizie sullo stesso argomento